Trekking ed Hiking in Costiera Sorrentina e Amalfitana

Sentiero di Athena

Quest’itinerario è tra i più conosciuti e per questo il più frequentato dai nostri visitatori.Ha una lunghezza di 3 km.  e può essere proposto  in diverse modalità di percorso ed adattabile in base alle esigenze. Si tratta di un’escursione rilevante sia dal punto di vista naturalistico che storico. E’ un vero e proprio itinerario botanico, in quanto, in diversi punti è possibile ammirare le più importanti specie vegetali appartenenti alla macchia mediterranea.


E’ un percorso di importanza storica, perché vi sono tracce (soprattutto nella parte finale) della vecchia Via Minervae e di resti archeologici che hanno dato, nel tempo, la certezza che proprio in quel punto sorgesse il famoso santuario dedicato alla dea Minerva.Il punto di partenza di quest’escursione è Termini, dove vi sono punti di ristoro ed una fontana pubblica; la lunghezza è di 3 km. Circa. Quest’escursione ha 3 possibilità di essere svolta:Partenza da Termini  ed arrivo al S. Costanzo e ritorno.Partenza da Termini direzione Punta Campanella, salita del crinale e ritorno al punto di partenza.


Sentiero delle Sirenuse

E’ un percorso ad anello con lunghezza 9 km. Ha diversi punti di partenza, quindi, anch’esso adattabile e dimensionabile a seconda delle esigenze.Si sviluppa tra Sant’Agata sui due Golfi e Colli di Fontanelle ed ha sempre come vista gli isolotti delle Sirenuse.


E’ un sentiero segnalato con mattonelle per ben identificare i punti i cui ci si trova, molto panoramico. Anch’esso si può inserire tra i percorsi naturalistici più suggestivi della Penisola in quanto lungo il cammino, non mancheranno scorci di macchia mediterranea, limoneti ed aree coltivate.


Sentiero degli Dei

Altro itinerario molto gettonato dai visitatori si trova sul versante della Costiera Amalfitana.Il sentiero classico parte dalla località di Bomerano (Agerola) e conduce sino a Nocelle (Positano).La lunghezza è di 4km e mezzo; è molto panoramico e man mano che lo si percorre si ha di fronte parte della Costiera Sorrentina e l’isola di Capri.


Si può raggiungere con l’auto, se si sceglie di percorrere il sentiero andata e ritorno oppure usufruendo dei mezzi pubblici. Per il ritorno è coniugabile anche al tragitto con le barche per raggiungere Sorrento.


La Valle dei Mulini

E’ uno degli itinerari più suggestivi per due aspetti fondamentali: il primo dovuto all’ambiente tipicamente tropicale ed al clima particolare tipico soltanto di quell’area. All’interno vi è una riserva naturale orientata gestita dal Corpo Forestale dello Stato che conserva un particolare tipo di felce, la Woodwardia Radicans la cui lunghezza è quasi altezza uomo.


Il secondo aspetto è dato, invece, dalla presenza dei ruderi delle vecchie cartiere che fungevano da opifici per la lavorazione della famosa carta di Amalfi.

L’attività produttiva principale si svolgeva lungo la Valle dei Mulini ed,ancora oggi, alcune di esse sono rimaste intatte.Il percorso ha una durata di 2 ore circa.Quello più conosciuto, ha come punto di partenza Pontone (frazione di Amalfi), percorre la Valle delle Ferriere  per giungere ad Amalfi. (Valle delle Ferriere bassa).Oppure lo stesso itinerario si può integrare, partendo dalla frazione di Scala, giungere a Pontone e proseguire per la valle delle Ferriere. Come punto di interesse, lungo questo percorso è la Torre dello Ziro. L’escursione della Valle dei Mulini è abbinabile anche alla visita delle vicine Ravello, Amalfi, Atrani e Minori.


Buona Passeggiata!


Per maggiori in formazioni sui percorsi di trekking della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana, consultate il sito della guida Giovanni Visetti.


Eventi Sorrento

Acquista i prodotti della Fattoria

- Visita il nostro shop on-line -